Sistema bancario francese

Aprire un conto in banca e servizi standard

Se hai intenzione di rimanere in Francia per un periodo lungo, probabilmente avrai bisogno di aprire una conto in banca. È molto importante perchè alcuni servizi (es. cellulari) funzionano prelevando il denaro automaticamente da un conto bancario francese.

Inoltre, disporre i pagamenti automatici, es. per l’affitto o le bollette, risulta essere più conveniente per gestire le tue finanze.

Come aprire un conto in banca

Se rimani in Francia per più di 3 mesi puoi aprire un conto corrente (compte courente) come ‘ résident’. Questo di solito è un procedimento facile e gratis. Ti verrà richiesto:

  • Il passaporto
  • Il permeso di soggiorno (titre de séjour o carte de séjour)
  • Una prova di domicilio (es. Bolletta del telefono, dell’elettricità/gas, contratto d’affitto/ricevuta, etc.) che include il tuo nome e l’indirizzo.

Se non hai una prova di domicilio o un permesso di soggiorno, puoi aprire un conto da non-residente (compte non-résident). In termini di costi e servizi, i conti da non-residenti sono di norma uguali a quelli da residenti. La differenza principale è che la banca potrebbe non rilasciare una carta di credito o non concedere un credito.

Puoi anche aprire un conto di risparmio (compte d’épargne) ma questo non ti darà una carta di credito o un prestito. Alcune banche possono assegnarti un funzionario personale quando ti affili alla banca.

La scelta della banca

Chiedi alla tua banca del paese d’origine se esiste qualche accordo con una banca francese, perchè potrebbe semplificare molte operazioni. Altrimenti, se non hai esigenze particolari, è consigliabile scegliere una delle banche francesi più importanti, perchè avrà una rete di filiali più grande. Le banche più importanti in Francia sono:

Puoi anche aprire un conto bancario alle poste (La Poste, www.laposte.fr ). Il vantaggio principale è che le poste hanno una rete di filiali molto grande e quindi puoi accedere al tuo conto da qualsiasi paesino francese; lo svantaggio è che potresti stare in fila molto tempo.

Se preferisci una banca online, puoi rivolgerti all’AXA Banque (www.axabanque.fr ) o ING Direct (www.ingdirect.fr ). I costi (come per i bonifici bancari, carte e assicurazioni) sono di solito più bassi per i conti bancari online.

La maggior parte delle banche ha offerte speciali per studenti e giovani (di solito sotto i 26) per attirare nuovi giovani clienti. Poichè potreste risparmiare molto sulle spese per la carta di credito, vale la pena dare un’occhiata a queste offerte.

Se avete delle esigenze particolari o se dovrete fare molti trasferimenti di ingenti quantità di denaro, dovreste vedere più banche. I livelli del servizio variano molto a seconda della persona che si ha davanti, quindi non esitate a cambiare filiale se non siete soddisfatti del servizio.

Orari delle banche

Gli orari standard delle banche sono: Lun – Ven, dalle 8.30-9.00 alle 16.00-17.30. Alcune banche aumentano le ore un giorno a settimana, mentre altre (le piccole filiali) chiudono per l’ora di pranzo (12.00-14.00). Alcune filiali aprono il sabato mattina (9.00-13.00 di solito) ma chiudono il lunedì.

Gli uffici postali sono aperti da Lun a Ven, dalle 8.00 alle 18.00-19.00, e il sabato dalle 8.00 alle 12.00. L’unica eccezione è l’ufficio postale in Rue du Louvre a Parigi, aperto 24 h tutti i giorni.

Servizi standard

Controlla i termini e le condizioni del tuo conto per evitare brutte sorprese. A volte, essere per alcuni giorni in passivo (découverts) può risultare molto caro. Rimanere scoperti sul conto può anche significare che la banca può bloccare il conto e ritirarti la carta. A seconda della banca scelta e delle tue entrate, esistono diversi schemi per andare sotto il limite consentito. Se necessario, dovresti negoziarlo con la banca quando apri il conto.

Gli estratti conto bancari (relevés de compte) vengono inviati di solito ogni mese. A volte, puoi richiedere che ti siano inviati più spesso. La maggior parte delle banche francesi optano anche per servizi telefonici (es. controllare il saldo) e per attività bancarie tramite internet. Di solito questi servizi non hanno un costo aggiuntivo.

Di norma, viene anche inviato un libretto degli assegni gratuitamente nel giro di 1-2 settimane. Carte di credito, di debito o bancomat possono costare €15-45/anno e sono inviate in 1-2 settimane.

Molte banche hanno anche altri servizi, come assicurazioni e ipoteche. Un servzio assicurativo comune comprende una polizza che ti copre (e spesso anche ai membri della casa) in caso perdita o furto delle carte di credito, assegni o le chiavi di casa o dell’auto. Può risultare un buon investimento, considerando che rifare la serratura della porta in Francia può costare più di €200.

In Francia i conti correnti non pagano gli interessi. Puoi aprire diversi tipi di conti di risparmio, come ad esempio:

  • Livret (o meglio Compte d’Épargne sur le Livret): Conto di risparmio generale, puoi facilmente trasferire denaro da e verso il tuo conto corrente
  • CODEVI (Compte pour le Dévelopment Industriel): Libero da tasse sugli interessi per un saldo fino a €4.600; puoi facilmente trasferire denaro da e verso il tuo conto corrente. Ad ogni individuo viene permesso di avere solo 1 di questi conti
  • PEL (Plan d’Epargne Logement) o CEP (Compte d’Epargne Logement): Conti di risparmio a lunga durata per comprare una casa. Ha tariffe d’interesse garantite e sono sovvenzionate dal Governo. È risaputo che molte persone usano questi conti per altre cose invece che per la casa.
  • Piani pensione

Moneta: Euro vs Franco Francese

Le monete e i biglietti di Euro vennero messi in circolazione in Francia il 1 gennaio 2002. Anche se i franchi francesi non sono più usati, molti negozi espongono le equivalenze dei prezzi in franchi e la gente continua a parlare in franchi, soprattutto quando si parla di somme ingenti, come per una casa o un’auto. Il tasso di conversione era: 1 Euro = 0 6.55957 franchi francesi.

Quando si parla in franchi, è possibile sentir parlare di ‘k f’, abbreviazione di ‘migliaia di franchi’ (es. 10kf = 10.000 franchi; 220 kf = 220.000 franchi).

Maggiori informazioni sull’Euro:

Ulteriori letture

Quest'articolo è stato d'aiuto?

Vuoi mandarci commenti, suggerimenti o domande su questo tema? Scrivici qui:

Altri commenti

  • dario, 22 Novembre 2012 Rispondi

    Purtroppo non è così

    La maggior parte (diciamo totalità) delle banche esige che chi apre un conto abbia già un contratto di lavoro, preferibilmente a tempo indeterminato...