Introduzione

Il mercato di lavoro tedesco per gli stranieri

La Germania offre delle condizioni di lavoro interessanti per la maggior parte degli stranieri. Infatti, in Germania c’è una media salariale tra le più elevate al mondo e una garanzia statale. In più, c’è il fatto che alcune imprese hanno una media di 35 ore lavorative e di 30 giorni di ferie pagate, cosa che la rende ancora più allettante!

Fuori dalle grandi città, il tasso di disoccupazione è molto elevato (circa il 12%) anche se queste statistiche sono puramente figurative e un po’ esagerate dal mercato del lavoro tedesco e lo stato dell’economia tedesca. La Germania conta quasi 5 milioni di persone disoccupate che non troveranno più lavoro. Una disoccupazione elevata significa inoltre che è difficile trovar lavoro, specialmente per gli stranieri che non parlano perfettamente il tedesco.

Ciò nonostante, questo tasso di disoccupazione varia molto da regione a regione. In effetti, è relativamente basso nella Germania dell’ovest a differenza della Germania dell’est (a eccezione di Berlino e il sud dell’ex RDA). La disoccupazione colpisce prima di tutto il mondo rurale, nelle città invece, la situazione è migliore. Le industrie tradizionali della Germania come per esempio le mine, le costruzioni navali e di immobili hanno bisogno sempre meno mano d’opera, invece, per quanto riguarda l’industria dei servizi c’è sempre una richiesta più elevata.

Trovare un impiego in Germania essendo stranieri

Se te la cavi bene con l’inglese, questo sarà a tuo vantaggio in Germania (esclusi gli impieghi nell’insegnamento). La maggior parte dei tedeschi imparano l’inglese a scuola ed è una qualità sempre ben accettata o addirittura pretesa per qualsiasi tipo di impiego (comunque non ti aspettare che loro lo parlino perfettamente!). La Germania è uno dei più grandi esportatori del mondo, perciò anche tutte le altre lingue possono essere a tuo favore, attualmente c’è una forte domanda di lingue dette esotiche – in particolare lingua asiatiche.

Come nella maggior parte dei paesi, parlare la lingua nazionale è una condizione, almeno per trovare impiego. Per tanto, l’ambiente in una grande multinazionale conviene meglio ad uno straniero che un lavoro in una piccola impresa familiare. Per i professionali con una certa esperienza, i reparti internazionali delle imprese tedesche possono essere una buona occasione da cogliere.
La maggior parte delle professioni sono strettamente regolarizzate in Germania e richiedono pratica. In effetti, la Germania si basa su un sistema di apprendistato/tirocinio che fa passare tutti gli studenti da lavori di pratica che possono arrivare fino a due o tre anni prima di entrare nel mercato del lavoro. Ciò avviene per garantire ai giovani un’esperienza professionale. Per gli stranieri ciò vuol spesso dire che non potrai esercitare alcuni impieghi per i quali hai esperienza nel tuo paese d’origine per es. elettricisti, tecnici informatici ecc.

Se invece hai una qualificazione pratica (per esempio per i medici, professori, infermieri ecc.) quest’ultima dovrà essere convalidata da un’autorità tedesca (normalmente da un’associazione di professionisti, di commercio o sindacati).

Ulteriori letture

Quest'articolo è stato d'aiuto?

Vuoi mandarci commenti, suggerimenti o domande su questo tema? Scrivici qui: