Le domande

Come richiedere un permesso di soggiorno

Tutte le domande per i permessi di soggiorno devono essere fatte alla questura locale. La validità dei permessi varia da un minimo di sei mesi fino a un periodo indefinito e potrebbero essere rinnovabili dipendendo dallo scopo originale.

Un permesso di soggiorno iniziale per un comunitario dovrebbe essere valido per cinque anni. I documenti richiesti variano dipendendo dalle circostanze particolari e a seconda della nazionalità, quindi dovreste controllare in anticipo e ottenere un elenco – non credete a nulla che vi viene detto a meno che non sia per iscritto ( e anche in questo caso potrebbe essere sbagliato!)

Tutti i richiedenti hanno bisogno di:

  • Un passaporto valido, con un visto se necessario, e una fotocopia delle pagine d’ informazione, che includa un visto se necessario;
  • Una domanda completa - IPS 209 (blu) per la prima richiesta o un IPS 210 (verde) per il rinnovo, disponibile presso la questura;
  • Il vostro permesso precendente se avete intenzione di rinnovarlo;
  • Due o tre foto tessere in bianco e nero ( sfondo bianco);
  • Una marca da bollo del valore di €30 (solo per I cittadini extracomunitari);

La seguente certificazione é richiesta per alcune persone a seconda del loro stato ( o da chi é presente al momento in questura!):

  • Un estratto di nascita dell’Anagrafe per i minorenni che deve essere allegato al permesso;
  • Una prova della residenza, che potrebbe consistere di una copia di un contratto affittuario o di una bolletta della luce.Nel caso in cui foste un inquilino, l’affittuario deve fornirvi un certificato che attesti che state vivendo in casa sua.
  • Una fotocopia del permesso del coniuge se é uno straniero o una fotocopia del documento d’identitá se è italiano;
  • L’assicurazione sanitaria o un certificate medico ( ad esempio per gli studenti), se non siete coperti dall’Assicurazione sociale italiana( o un altro tipo d’ assicurazione sociale del Paese);
  • Gli studenti necessitano di una lettera d’ammissione da parte di un’istituzione educativa;
  • I pensionati o coloro che non lavorano hanno bisogno di una prova delle loro risorse finanziarie;
  • Un certificato dello stato di famiglia, disponibile dal vostro comune in Italia o il vostro certificato di matrimonio o la sentenza di divorzio o altri documenti che attestino il vostro stato coniugale. Se vi siete sposati all’estero avrete inoltre bisogno di una dichiarazione consolare (tradotta e autenticata) ;
  • Un certificato che attesti la vostra fedina penale- molti Paesi non lo rilasciano, sebbene dovreste essere in grado di ottenere un documento dalla questura o da un ufficio governativo nel vostro Paese Natale che attesti il vostro “stato di buona condotta”, che potrebbe soddisfare le autoritá italiane;
  • Gli impiegati hanno bisogno di una dichiarazione da parte del datore di lavoro che attesti la sua intenzione di assumervi (o che avete iniziato il lavoro presso la sua ditta) e che descriva le vostre capacitá professionali, e un nulla osta per poter lavorare;
  • I lavoratori autonomi hanno bisogno della partita IVA o di una lettera esemplificativa un certificate di iscrizione alla camera di commercio o una lettera da parte dell’azienda dove lavorano;

Se non possedete tutti i documenti richiesti sarete mandati via per ottenerli. Alcuni documenti devono essere tradotti da un traduttore autenticato e poi essere legittimatii. Vi raccomandiamo di non far tradurre i documenti prima del tempo dato che risulta molto caro e le richieste spesso cambiano a seconda della zona, dall’ufficio e dalla vostra Nazionalitá. Alcuni documenti devono essere revisionati da un notaio pubblico e tutte le copie dovrebbero essere timbrate con la scritta “copia ufficiale” presso la questura. I documenti originali devono essere sempre presentati in originale.

Rinnovi

Una domanda per il rinnovo di un permesso di soggiorno (fatta su un modulo di colore verde) deve essere effettuata per bene prima della sua data di scadenza. Quando rinnoverete il vostro permesso di soggiorno, dovrete confermare il vostro stato e fornire la stessa documentazione presentata alla prima domanda.

Se lavorate in proprio, avrete bisogno di una fotocopia della vostra recente dichiarazione fiscale e la ricevuta del pagamento. Se lavorate in Italia, un rinnovo può essere valido per uno, due o quattro anni, o anche per un tempo indefinito (il cosiddetto permesso di soggiorno permanente- tempo indeterminato), a seconda del tempo di lavoro e da altri fattori. C’è una tassa da pagare per il rinnovo del permesso di soggiorno e una multa se il rinnovo viene effettuato in ritardo.

Cambiare Casa

Quando cambiate casa, dovete informare la questura con la giurisdizione nel luogo della vostra nuova residenza e presentare una certificazione del vostro nuovo domicilio. Il vostro permesso di soggiorno. È particolarmente importante se avete intenzione di rinnovare il vostro permesso di soggiorno, dato che il cambio dell’indirizzo deve essere registrato prima che un nuovo permesso viene rilasciato.

Ulteriori letture

Quest'articolo è stato d'aiuto?

Vuoi mandarci commenti, suggerimenti o domande su questo tema? Scrivici qui: