Il Louvre per gli espatriati

5 opere da non perdere

Se stai per trasferirti in Francia, sappi che avrai la fortuna di vivere in uno dei paesi culturalmente più vivi del mondo e che, per questo, è uno dei più visitati. Il Museo del Louvre ospita la collezione nazionale più importante della Francia. Abbiamo selezionato per te 5 opere del Museo del Louvre da ammirare durante il tuo soggiorno a Parigi.

Il Louvre per gli espatriati

1. La zattera della Medusa 

“La zattera della Medusa” è un'opera di Théodore Géricault che risale al XIX secolo. Manifesto del romanticismo, questo dipinto si ispira a un evento realmente accaduto, ovvero il naufragio del 1816 della fregata La Méduse, che partita per colonizzare il Senegal. Un vero incubo nel mezzo dell'Oceano Atlantico: dopo una terribile tempesta, 150 uomini sono stati abbandonati al loro destino su una zattera improvvisata, in balia della disperazione e della follia. Attraverso le pennellate di Géricault, il lato animalesco e l'angoscia che traspaiono in questi uomini che si uccidono a vicenda raccontano il lato più oscuro dell'umanità. 

Photo credit: Imágenes por Temas on Visualhunt.com / CC BY-ND 

2. Il baro con l'asso di quadri

Tre tentazioni per un solo uomo: vino, gioco e lussuria. Un tema ricorrente all'epoca è rappresentato in questo dipinto del 1639 di Georges de la Tour. Questo dipinto dovrebbe essere interpretato come un avvertimento contro queste tre tentazioni molto comuni e in conflitto con la morale dell’epoca. Fedele al Caravaggio, De La Tour gioca con la luce e, in effetti, quest'opera ricorda anche "I bari" del Caravaggio, dipinto realizzato nel secolo precedente. 

Photo credit: little.honeycomb on VisualHunt.com / CC BY-NC-SA 

3. Psiche rianimata dal bacio dell'Amore 

Chi può restare indifferente a questa scultura? Una vera ode all'amore che può solo ispirare romanticismo e tenerezza. Il maestro del neoclassicismo italiano Antonio Canova rievoca la storia di Psiche, rianimata in quest'opera da un bacio di Cupido e non da una delle sue frecce come narrato nella storia originale. Questa composizione, caratterizzata dal movimento tra Amore che discende dal cielo e Psiche che si protende verso di lui, è di una bellezza particolarmente ammaliante ed è valorizzata dalla sua posizione strategica nel museo di fronte a una finestra. La posizione è inondata di luce dorata che simboleggia l'amore nella scultura. 

Photo credit: Beulu on Visual hunt / CC BY-NC-ND 

4. La lotta di Davide e Golia 

Questo dipinto su ardesia è nato da un dibattito che ha animato gli intellettuali e gli artisti del tempo: la pittura o la scultura, quale di queste due arti è la più elevata? All'inizio della seconda metà del XVI secolo, nel pieno della polemica, Volterra decise di realizzare quest'opera seguendo un disegno di Michelangelo. E per mostrare che la pittura poteva competere con la scultura, dipinse entrambi i lati dell'ardesia. Quasi due secoli dopo, questo dipinto su ardesia fu offerto a Luigi XIV con un piedistallo in legno dorato che gli consentiva di ruotare su se stessa. Oggi è esposto nella Grand Galerie del Louvre, su un supporto che consente allo spettatore di girare attorno all'opera.  

Photo credit: jean louis mazieres on Visual Hunt / CC BY-NC-SA 

5. La Venere di Milo 

Nessuno sa resistere allo strano fascino che emana questa Venere monumentale senza braccia. Questa scultura affascinante, dall'effetto ipnotico, fu scoperta sull'isola di Milos (da cui il nome) in Grecia nel 1820 e fu offerta a Luigi XVIII che la donò al Louvre. Un grande mistero circonda questa scultura senza braccia né nome. La sua bellezza classica e le fattezze del suo viso rispettano i canoni dell'antica scultura ellenica, ma il suo corpo in movimento, in uno slancio piuttosto sensuale, va ben oltre.

Photo credit: mahatsorri on Visual Hunt / CC BY-ND 

Potete acquistare i vostri biglietti per il Museo del Louvre con Musement .

1. La zattera della Medusa 

“La zattera della Medusa” è un'opera di Théodore Géricault che risale al XIX secolo. Manifesto del romanticismo, questo dipinto si ispira a un evento realmente accaduto, ovvero il naufragio del 1816 della fregata La Méduse, che partita per colonizzare il Senegal. Un vero incubo nel mezzo dell'Oceano Atlantico: dopo una terribile tempesta, 150 uomini sono stati abbandonati al loro destino su una zattera improvvisata, in balia della disperazione e della follia. Attraverso le pennellate di Géricault, il lato animalesco e l'angoscia che traspaiono in questi uomini che si uccidono a vicenda raccontano il lato più oscuro dell'umanità. 

Photo credit: Imágenes por Temas on Visualhunt.com / CC BY-ND 

2. Il baro con l'asso di quadri

Tre tentazioni per un solo uomo: vino, gioco e lussuria. Un tema ricorrente all'epoca è rappresentato in questo dipinto del 1639 di Georges de la Tour. Questo dipinto dovrebbe essere interpretato come un avvertimento contro queste tre tentazioni molto comuni e in conflitto con la morale dell’epoca. Fedele al Caravaggio, De La Tour gioca con la luce e, in effetti, quest'opera ricorda anche "I bari" del Caravaggio, dipinto realizzato nel secolo precedente. 

Photo credit: little.honeycomb on VisualHunt.com / CC BY-NC-SA 

3. Psiche rianimata dal bacio dell'Amore 

Chi può restare indifferente a questa scultura? Una vera ode all'amore che può solo ispirare romanticismo e tenerezza. Il maestro del neoclassicismo italiano Antonio Canova rievoca la storia di Psiche, rianimata in quest'opera da un bacio di Cupido e non da una delle sue frecce come narrato nella storia originale. Questa composizione, caratterizzata dal movimento tra Amore che discende dal cielo e Psiche che si protende verso di lui, è di una bellezza particolarmente ammaliante ed è valorizzata dalla sua posizione strategica nel museo di fronte a una finestra. La posizione è inondata di luce dorata che simboleggia l'amore nella scultura. 

Photo credit: Beulu on Visual hunt / CC BY-NC-ND 

4. La lotta di Davide e Golia 

Questo dipinto su ardesia è nato da un dibattito che ha animato gli intellettuali e gli artisti del tempo: la pittura o la scultura, quale di queste due arti è la più elevata? All'inizio della seconda metà del XVI secolo, nel pieno della polemica, Volterra decise di realizzare quest'opera seguendo un disegno di Michelangelo. E per mostrare che la pittura poteva competere con la scultura, dipinse entrambi i lati dell'ardesia. Quasi due secoli dopo, questo dipinto su ardesia fu offerto a Luigi XIV con un piedistallo in legno dorato che gli consentiva di ruotare su se stessa. Oggi è esposto nella Grand Galerie del Louvre, su un supporto che consente allo spettatore di girare attorno all'opera.  

Photo credit: jean louis mazieres on Visual Hunt / CC BY-NC-SA 

5. La Venere di Milo 

Nessuno sa resistere allo strano fascino che emana questa Venere monumentale senza braccia. Questa scultura affascinante, dall'effetto ipnotico, fu scoperta sull'isola di Milos (da cui il nome) in Grecia nel 1820 e fu offerta a Luigi XVIII che la donò al Louvre. Un grande mistero circonda questa scultura senza braccia né nome. La sua bellezza classica e le fattezze del suo viso rispettano i canoni dell'antica scultura ellenica, ma il suo corpo in movimento, in uno slancio piuttosto sensuale, va ben oltre.

Photo credit: mahatsorri on Visual Hunt / CC BY-ND 

Potete acquistare i vostri biglietti per il Museo del Louvre con Musement .

Quest'articolo è stato d'aiuto?

Vuoi mandarci commenti, suggerimenti o domande su questo tema? Scrivici qui: