Servizi

Carte di credito, assegni e bancomat

Le carte di credito sono popolari in Francia e accettate in quasi tutti i negozi e ristoranti, quindi puoi pagare quasi ovunque in plastica.

Servizi

Visa o Mastercard sono accettate quasi ovunque. American Express e Diners Club non sono accettate ovunque se non negli hotel di lusso e nei ristoranti o negozi delle zone turistiche.

Usare una carta di credito/debito può risultare doppiamente conveniente se vieni da un altro paese della zona euro perchè di solito non ci sono tasse di commissioni per prelevare e per pagare in Francia (controllalo però con la tua banca).

Emergenza

Se la tua carta di credito o libretto degli assegni si perde o viene rubata, dovresti riportarlo alle autorità competenti ( faire opposition).

Carte: Il numero d’emergenza della tua banca è di solito riportato sul retro della carta, quindi prendine nota. C’è inoltre una linea d’emergenza 24 h: 08 36 69 08 80.

Assegni: chiama la linea d’emergenze 24h della Banque de France: 08 36 68 32 08

Carte di credito/debito

Come già detto, le carte di credito/debito ( cartes bancaires o cartes bleus) sono molto usate in Francia. È un’abitudine pratica perchè i pagamenti automatici sono comuni per cose come i biglietti della metro, del treno, parcheggio, in autostrada, etc. Puoi anche usare la carta di credito nella maggior parte dei telefoni pubblici. Non è il modo più economico per pagare ma è utile in un’emergenza.

Alcuni negozi (di solito i più piccoli) potrebbero non accettare carte di credito ma sì gli assegni (guarda più giù). Molti negozi hanno un minimo d’acquisto di circa €15 per pagare con carta di credito.

I pagamenti effettuati con carta di credito francese sono assicurati dall’introduzione del PIN (Personal Indentification Number) di 4 cifre quindi di solito non serve mostrare il documento. Ti daranno una macchina in cui tu stesso introdurrai il PIN. La tua banca ti manderà il PIN e non può essere cambiato. Se usi una carta straniera ti accorgerai che non funziona quando la inserisci in una macchina francese. Dì loro che è una carta straniera e chiedi loro di usare ‘ la piste maghetique’ (il nastro magnetico) perchè di solito questo risolve il problema.

Le carte francesi sono di norma valide per 2 anni e a volte hanno un costo di €15-45/anno. Alcune banche hanno offerte speciali per i giovani o una seconda carta di credito per lo stesso conto.

La carta più semplice è la Carte Bleu (CB) che funziona come una carta di debito e può essere usata ovunque in Francia per pagamenti o prelievi. Costano di solito €15-25 l’anno ma hanno lo svantaggio di non funzionare fuori la Francia. Le carte accettare internazionalemente (come Visa o Mastercard) costano di solito €25-45 l’anno. Puoi decidere se usarla come carta di credito o debito, ma i costi e le condizioni del conto possono variare.

Bancomat

I bancomat automatici ( distributeurs/guichets automatiques) si possono trovare in qualsiasi filiale bancaria, ufficio postale, stazione ferroviaria, aeroporto, centro commerciale, etc. e sono accessibili 24 ore su 24. Molte banche hanno una commissione per il prelievo di denaro soprattutto se la carta appartiene ad un’altra banca. Dovresti chiedere maggiori informazioni alla tua banca per sapere dove usare la carta e quali sono le commissioni per prelevare denaro.

Assegni

Gli assegni sono molto usati in Francia e non hanno un costo addizionale quando li usi per pagare. Alcuni negozi hanno un minimo d’acquisto per potre pagare con assegno, circa €7,50. Vengono spesso usati anche per pagamenti tramite posta.

Gli assegni normali sono barrati ( cheque barré) e può essere così pagato al beneficiario dell’assegno (per la sicurezza di entrambi e per motivi di tasse). Una cosa da tenere presente che può essere molto diversa dal tuo paese d’origine è che scrivere un assegno senza avere fondi sufficienti in Francia è un crimine. Questo è uno dei motivi per cui l’assegno è ampiamente accettato.

Per riscuotere un assegno che ti è stato inviato, devi scrivere il numero del tuo conto sul retro e firmarlo. Poi portalo alla banca e fai il deposito usando una ‘ fiche’ o una macchina che te lo permette (di norma sono dentro le banche, non fuori come i bancomat).

Come scrivere un assegno

Nel riquadro a destra dell’assegno (dove c’è il simbolo €) inserisci il valore dell’assegno con il numero. Scrivi il valore degli euro usando punti decimali (es. €12.345) o uno spazio (es. 12 345) per separare le migliaia. I decimali dei centesimi dovranno essere separati usando una virgola (es. €12.346,67). Fai attenzione quando compili l’assegno soprattutto se vieni da un apese in cui l’uso dei punti e delle virgole è l’esatto contrario! E, non dimenticarti della cosa principale: dev’essere scritto in francese.

Nelle prime due linee sulla sinistra: inserisci il valore a lettere (dove c’è ‘ payez contre ce chèque’)

Nella terza linea (‘ à’ o ‘ à l’ordre de’) va inserito il nome dell’intestatario dell’assegno. Se compili l’assegno per ritrare denaro scrivi il tuo nome o ‘ moi-même’. Forse dovresti andare alla tua filiale per evitare di pagare una commissione per questo.

Quarta linea: ( Fait à o á): il luogo in cui si firma l’assegno e la data. La data va sempre scritta in quest' ordine: giorno/mese/anno (es. À Paris, le 17/06/2004)

Ultima linea: la tua firma

Visa o Mastercard sono accettate quasi ovunque. American Express e Diners Club non sono accettate ovunque se non negli hotel di lusso e nei ristoranti o negozi delle zone turistiche.

Usare una carta di credito/debito può risultare doppiamente conveniente se vieni da un altro paese della zona euro perchè di solito non ci sono tasse di commissioni per prelevare e per pagare in Francia (controllalo però con la tua banca).

Emergenza

Se la tua carta di credito o libretto degli assegni si perde o viene rubata, dovresti riportarlo alle autorità competenti ( faire opposition).

Carte: Il numero d’emergenza della tua banca è di solito riportato sul retro della carta, quindi prendine nota. C’è inoltre una linea d’emergenza 24 h: 08 36 69 08 80.

Assegni: chiama la linea d’emergenze 24h della Banque de France: 08 36 68 32 08

Carte di credito/debito

Come già detto, le carte di credito/debito ( cartes bancaires o cartes bleus) sono molto usate in Francia. È un’abitudine pratica perchè i pagamenti automatici sono comuni per cose come i biglietti della metro, del treno, parcheggio, in autostrada, etc. Puoi anche usare la carta di credito nella maggior parte dei telefoni pubblici. Non è il modo più economico per pagare ma è utile in un’emergenza.

Alcuni negozi (di solito i più piccoli) potrebbero non accettare carte di credito ma sì gli assegni (guarda più giù). Molti negozi hanno un minimo d’acquisto di circa €15 per pagare con carta di credito.

I pagamenti effettuati con carta di credito francese sono assicurati dall’introduzione del PIN (Personal Indentification Number) di 4 cifre quindi di solito non serve mostrare il documento. Ti daranno una macchina in cui tu stesso introdurrai il PIN. La tua banca ti manderà il PIN e non può essere cambiato. Se usi una carta straniera ti accorgerai che non funziona quando la inserisci in una macchina francese. Dì loro che è una carta straniera e chiedi loro di usare ‘ la piste maghetique’ (il nastro magnetico) perchè di solito questo risolve il problema.

Le carte francesi sono di norma valide per 2 anni e a volte hanno un costo di €15-45/anno. Alcune banche hanno offerte speciali per i giovani o una seconda carta di credito per lo stesso conto.

La carta più semplice è la Carte Bleu (CB) che funziona come una carta di debito e può essere usata ovunque in Francia per pagamenti o prelievi. Costano di solito €15-25 l’anno ma hanno lo svantaggio di non funzionare fuori la Francia. Le carte accettare internazionalemente (come Visa o Mastercard) costano di solito €25-45 l’anno. Puoi decidere se usarla come carta di credito o debito, ma i costi e le condizioni del conto possono variare.

Bancomat

I bancomat automatici ( distributeurs/guichets automatiques) si possono trovare in qualsiasi filiale bancaria, ufficio postale, stazione ferroviaria, aeroporto, centro commerciale, etc. e sono accessibili 24 ore su 24. Molte banche hanno una commissione per il prelievo di denaro soprattutto se la carta appartiene ad un’altra banca. Dovresti chiedere maggiori informazioni alla tua banca per sapere dove usare la carta e quali sono le commissioni per prelevare denaro.

Assegni

Gli assegni sono molto usati in Francia e non hanno un costo addizionale quando li usi per pagare. Alcuni negozi hanno un minimo d’acquisto per potre pagare con assegno, circa €7,50. Vengono spesso usati anche per pagamenti tramite posta.

Gli assegni normali sono barrati ( cheque barré) e può essere così pagato al beneficiario dell’assegno (per la sicurezza di entrambi e per motivi di tasse). Una cosa da tenere presente che può essere molto diversa dal tuo paese d’origine è che scrivere un assegno senza avere fondi sufficienti in Francia è un crimine. Questo è uno dei motivi per cui l’assegno è ampiamente accettato.

Per riscuotere un assegno che ti è stato inviato, devi scrivere il numero del tuo conto sul retro e firmarlo. Poi portalo alla banca e fai il deposito usando una ‘ fiche’ o una macchina che te lo permette (di norma sono dentro le banche, non fuori come i bancomat).

Come scrivere un assegno

Nel riquadro a destra dell’assegno (dove c’è il simbolo €) inserisci il valore dell’assegno con il numero. Scrivi il valore degli euro usando punti decimali (es. €12.345) o uno spazio (es. 12 345) per separare le migliaia. I decimali dei centesimi dovranno essere separati usando una virgola (es. €12.346,67). Fai attenzione quando compili l’assegno soprattutto se vieni da un apese in cui l’uso dei punti e delle virgole è l’esatto contrario! E, non dimenticarti della cosa principale: dev’essere scritto in francese.

Nelle prime due linee sulla sinistra: inserisci il valore a lettere (dove c’è ‘ payez contre ce chèque’)

Nella terza linea (‘ à’ o ‘ à l’ordre de’) va inserito il nome dell’intestatario dell’assegno. Se compili l’assegno per ritrare denaro scrivi il tuo nome o ‘ moi-même’. Forse dovresti andare alla tua filiale per evitare di pagare una commissione per questo.

Quarta linea: ( Fait à o á): il luogo in cui si firma l’assegno e la data. La data va sempre scritta in quest' ordine: giorno/mese/anno (es. À Paris, le 17/06/2004)

Ultima linea: la tua firma

Ulteriori letture

Quest'articolo è stato d'aiuto?

Vuoi mandarci commenti, suggerimenti o domande su questo tema? Scrivici qui: