La ricerca dell’appartamento

Come trovare casa in Francia

Come in molti posti, trovare un buon appartamento in Francia può essere difficile (e a Parigi può provocare mal di testa). Di solito, trovare l’appartamento che cerchi può prendere del tempo, in alcuni casi qualche settimana.

La ricerca dell’appartamento

Per trovare un buon posto in cui vivere bisogna essere pazienti e persistenti. Come in molti paesi, è di solito un processo molto lungo e frustrante. Una ricerca normale può durare 2 – 3 settimane, a Parigi anche di più. Inoltre, non credere che dopo aver trovato qualcosa ti trasferirai nel giro di poco tempo!

Il periodo migliore per cercare un appartamento in cui vivere va da maggio a luglio. In agosto può essere più difficile perchè la gente è in vacanza. Settembre ed ottobre sono di solito i mesi peggiori perchè la gente ritorna dalle vacanze e gli studenti iniziano il nuovo anno accademico. Anche Natale è un brutto periodo per cercare appartamento.

Trovare un buon appartamento prima di arrivare in Francia è difficile. I proprietari preferiscono conoscere i nuovi inquilini prima di firmare il contratto e soprattutto non è consigliabile affittare un appartamento senza averlo visto prima. Se hai bisogno di un appartamento prima del tuo arrivo, puoi contattare un’agenzia di servizi d’affitto ma sarà un pò più caro.

Tieni presente che dovrai camminare molto. Questa è una buona opportunità per conoscere la città in cui vivrai. La prima cosa da fare è conoscere il vicinato ( quartiers/arrondissements). Compra una cartina della città ( carte o plan) e inizia familiarizzare con le linee del trasporto pubblico. Esplora le varie zone, fai molte domande alle persone e passa molto tempo in giro. Questo ti aiuterà a decidere dove vuoi vivere. Tieni presente le differenze tra la varie zone della città.

Quando avrai deciso quali sono le tue zone preferite inizia la parte migliore della ricerca. Tieni ben chiaro ciò che cerchi prima di iniziare. Fai una lista dei requisiti essenziali che deve avere la tua casa, ma fai attenzione alla differenza tra essenziale e lusso!

Vai con il francese! Se non parli molto bene francese o non ti senti molto sicuro, cerca aiuto. Come in tutti i paesi, la gente ha meno pazienza con gli stranieri e non rimangono a parlare con qualcuno che gli prende molto tempo (alcuni si sentono anche a disagio con gli stranieri).

Cerca di preparare le domande che vuoi fare prima di farle. Cerca anche di delineare delle frasi per descrivere te stesso e ciò che cerchi. Questo può farti risparmiare molti viaggi verso appartamenti che non sono ciò che cerchi.

Dove cercare alloggi in affitto

Sia che cerchi un appartamento o solo una stanza, la chiave è conoscere il posto. Se non vuoi spendere molti soldi con un’agenzia immobiliare, dovrai abituarti al mercato dell’affitto locale con gli annunci. Ecco degli esempi:

1.A catena: A causa della mancanza di alloggi in affitto, la maggior parte dei posti migliori non sono annunciati ma passano per il passaparola generale, perchè i proprietari preferiscono conoscere gli inquilini. Parla con gli amici, familiari, compagni di classe, colleghi del lavoro, etc. e dì loro che stai cercando un appartamento. A quante più persone dirai che stai cercando casa, più possibilità avrai di trovarla.

2.Annunci: Gli annunci sono, parlando in quantità, l’opzione maggiore di alloggi. La brutta notizia è che c’è molta concorrenza per questi alloggi. Ti consigliamo di procurarti delle copie degli annunci appena vengono esposti e di chiamare immediatamente e di essere persistente. Molti dei proprietari che annunciano hanno l’agenda piena di appuntamenti fin dalla mattina della pubblicazione dell’annuncio. Se, quando chiami, risponde la segreteria, lascia un messaggio ma richiama, visto che molti non rispondono al messaggio.

Molti giornali e riviste locali hanno una sezione dedicata agli annunci d’affitto. Per un aiuto nella decifrazione di tutte le abbreviazioni e del sistema francese di contare le stanze della casa, controlla il nostro glossario. Se nell’annuncio compare la parola particulier, significa che probabilmente tratterai direttamente con il proprietario e non passerai per l’agenzia.

Molte pubblicazioni a volte permettono di inserire un annuncio per cercare casa e, qualche volta, è gratuito. Tuttavia, è probabile che non funzioni visto che il proprietario difficilmente ti chiamerà. Può però funzionare se cerchi dei coinquilini per condividere l’appartamento. Ecco le pubblicazioni più popolari:

  • De particulier à particulier viene pubblicato ogni martedì e offre annunci pubblicati direttamente dai proprietari. Le proprietà sono divise a seconda della tipologia e della zona. Lo puoi comprare presso i giornalai o consultarlo su internet: www.pap.fr  (in inglese, francese, spagnolo e portoghese).
  • FUSAC (Francia – USA Contatti). È un giornale di annunci in inglese molto popolare. Viene pubblicato ogni 2 settimane e lo puoi trovare in molti posti di riunione di gente che parla inglese (pub irlandesi o inglesi, chiese, librerie WHSmith, etc.). Esiste anche un’edizione online: www.fusac.fr  (in inglese e francese)
  • Le Figaro è uno dei giornali francesi di maggior tiratura. Ha una lunga sezione dedicata agli annunci (ha una buona reputazione grazie al suo francese quindi può essere una buona opportunità di fare pratica). Esiste anche un’edizione online: www.lefigaro.fr/immobilier  (solo in francese)
  • Esistono anche molte edizioni locali gratuite piene di annunci. Puoi trovarle al di fuori dei bar, dei negozi, dei fornai. Tieni presente però che molti degli annunci vengono pubblicati da agenzie immobiliari e te ne rendi conto solo chiamando.
  • Controlla le bacheche di annunci nelle scuole di lingua, università e i cartelli affissi per le strade o nei piccoli negozi locali ( épiceries). Ad esempio, a Parigi, le Chiese Americane ( Eglises Americaines: 65, Boulevard d’Orsay e 23, Avenue George V) hanno una bacheca di annunci molto popolare.

3. Siti web: Ci sono molti siti web dedicati alle case. La maggior parte sono gratuiti però in alcuni devi pagare per poter vedere il contatto.

4. Agenzie immobiliari ( Agences immobilières): Se hai dei problemi per trovare casa e se ne hai bisogno urgentemente, puoi contattare un’agenzia immobiliare.

Un’agenzia di solito ha una quota mensile. È più cara di un contatto diretto con il proprietario ma vale la pena se è urgente. La cosa buona di un’agenzia immobiliare è che rende le cose più facili di un contatto diretto con il proprietario. Se, in qualche modo, vieni a sapere che la proprietà è stata disoccupata per un periodo di tempo, cerca di negoziare il prezzo. La cosa peggiore che possa succedere è che non accettino.

5. Usa i servizi di Just Landed: inserisci un annuncio gratis nella nostra sezione degli annunci e usa la nostra ricerca dell’alloggio.

Appuntamenti

Prendi un appuntamento il prima possibile! Più tardi lo prendi (anche se solo di poche ore) più probabilità avrai di trovare l’appartamento già occupato. Vai all’appuntamento ben vestito e preparati a qualsiasi tipo di domande possano farti. Se non sei molto bravo con il francese, cerca di andarci con qualcuno che possa aiutarti. In quanto straniero, devi essere molto convincente.

Potrebbe essere una buona idea andare all’appuntamento con del denaro (o il libretto degli assegni) in mano, soprattutto se l’annuncio è stato pubblicato in un giornale. Naturalmente non devi accettare il primo appartamento che vedi. Cerca di visitare più appartamenti possibile per conoscere il mercato e il prezzo che sei disposto a pagare. Non lasciarti però influenzare dalla concorrenza e firma un contratto solo se ne sei convinto. Dopo aver detto tutto questo, il consiglio migliore è: una volta trovato un buon appartamento, prendilo! Se ci metti molto tempo a deciderti, è probabile che lo perdi.

Molto spesso essere il primo nella lista delle visite, non ti assicura l’appartamento perchè i proprietari sono di solito molto esigenti con gli inquilini, ad esempio in inverno (metà ottobre – metà marzo) gli appartamenti non possono essere abbandonati anche se non paghi l’affitto. Come dato aggiuntivo, il processo dell’abbandono di una casa è di solito molto lungo e complicato, visto che gli inquilini hanno il diritto di fare appello.

A causa della grande domanda e della protezione degli inquilini, i proprietari prendono del tempo per scegliere gli occupanti al fine di minimizzare i rischi per il pagamento dell’affitto e problemi futuri. A volte ti verrà richiesto un documento o un registro ‘dossier’ e il processo di selezione può durare settimane! Le domande che ti faranno potrebbero essere molto più personali che quelle fatte nel tuo paese.

Preparati a queste domande e cerca di portarti dietro questi documenti (e le copie):

  • Il permesso di soggiorno e il passaporto
  • Ricevute dello stipendio (preferibilmente degli ultimi 3 mesi) o qualsiasi altra prova di ingressi, come un contratto di lavoro
  • La tua ultima dichiarazione dei redditi (soprattutto se sei autonomo)
  • Una lettera della tua banca (non lo stato del conto) che dica che sei un buon cliente
  • Una lettera dei tuoi genitori (se sei studente) o un’ altra garanzia

Un buon consiglio prima di prendere un appartamento è visitare la zona di giorno e di notte per vedere com’è e domandare ai vicini. Le zone tranquille di giorno possono diventare zone rumorose di notte se ci sono bar vicino. Al contrario, zone tranquille di notte possono essere orribili durante il giorno se c’è traffico o lavori.

Per trovare un buon posto in cui vivere bisogna essere pazienti e persistenti. Come in molti paesi, è di solito un processo molto lungo e frustrante. Una ricerca normale può durare 2 – 3 settimane, a Parigi anche di più. Inoltre, non credere che dopo aver trovato qualcosa ti trasferirai nel giro di poco tempo!

Il periodo migliore per cercare un appartamento in cui vivere va da maggio a luglio. In agosto può essere più difficile perchè la gente è in vacanza. Settembre ed ottobre sono di solito i mesi peggiori perchè la gente ritorna dalle vacanze e gli studenti iniziano il nuovo anno accademico. Anche Natale è un brutto periodo per cercare appartamento.

Trovare un buon appartamento prima di arrivare in Francia è difficile. I proprietari preferiscono conoscere i nuovi inquilini prima di firmare il contratto e soprattutto non è consigliabile affittare un appartamento senza averlo visto prima. Se hai bisogno di un appartamento prima del tuo arrivo, puoi contattare un’agenzia di servizi d’affitto ma sarà un pò più caro.

Tieni presente che dovrai camminare molto. Questa è una buona opportunità per conoscere la città in cui vivrai. La prima cosa da fare è conoscere il vicinato ( quartiers/arrondissements). Compra una cartina della città ( carte o plan) e inizia familiarizzare con le linee del trasporto pubblico. Esplora le varie zone, fai molte domande alle persone e passa molto tempo in giro. Questo ti aiuterà a decidere dove vuoi vivere. Tieni presente le differenze tra la varie zone della città.

Quando avrai deciso quali sono le tue zone preferite inizia la parte migliore della ricerca. Tieni ben chiaro ciò che cerchi prima di iniziare. Fai una lista dei requisiti essenziali che deve avere la tua casa, ma fai attenzione alla differenza tra essenziale e lusso!

Vai con il francese! Se non parli molto bene francese o non ti senti molto sicuro, cerca aiuto. Come in tutti i paesi, la gente ha meno pazienza con gli stranieri e non rimangono a parlare con qualcuno che gli prende molto tempo (alcuni si sentono anche a disagio con gli stranieri).

Cerca di preparare le domande che vuoi fare prima di farle. Cerca anche di delineare delle frasi per descrivere te stesso e ciò che cerchi. Questo può farti risparmiare molti viaggi verso appartamenti che non sono ciò che cerchi.

Dove cercare alloggi in affitto

Sia che cerchi un appartamento o solo una stanza, la chiave è conoscere il posto. Se non vuoi spendere molti soldi con un’agenzia immobiliare, dovrai abituarti al mercato dell’affitto locale con gli annunci. Ecco degli esempi:

1.A catena: A causa della mancanza di alloggi in affitto, la maggior parte dei posti migliori non sono annunciati ma passano per il passaparola generale, perchè i proprietari preferiscono conoscere gli inquilini. Parla con gli amici, familiari, compagni di classe, colleghi del lavoro, etc. e dì loro che stai cercando un appartamento. A quante più persone dirai che stai cercando casa, più possibilità avrai di trovarla.

2.Annunci: Gli annunci sono, parlando in quantità, l’opzione maggiore di alloggi. La brutta notizia è che c’è molta concorrenza per questi alloggi. Ti consigliamo di procurarti delle copie degli annunci appena vengono esposti e di chiamare immediatamente e di essere persistente. Molti dei proprietari che annunciano hanno l’agenda piena di appuntamenti fin dalla mattina della pubblicazione dell’annuncio. Se, quando chiami, risponde la segreteria, lascia un messaggio ma richiama, visto che molti non rispondono al messaggio.

Molti giornali e riviste locali hanno una sezione dedicata agli annunci d’affitto. Per un aiuto nella decifrazione di tutte le abbreviazioni e del sistema francese di contare le stanze della casa, controlla il nostro glossario. Se nell’annuncio compare la parola particulier, significa che probabilmente tratterai direttamente con il proprietario e non passerai per l’agenzia.

Molte pubblicazioni a volte permettono di inserire un annuncio per cercare casa e, qualche volta, è gratuito. Tuttavia, è probabile che non funzioni visto che il proprietario difficilmente ti chiamerà. Può però funzionare se cerchi dei coinquilini per condividere l’appartamento. Ecco le pubblicazioni più popolari:

  • De particulier à particulier viene pubblicato ogni martedì e offre annunci pubblicati direttamente dai proprietari. Le proprietà sono divise a seconda della tipologia e della zona. Lo puoi comprare presso i giornalai o consultarlo su internet: www.pap.fr  (in inglese, francese, spagnolo e portoghese).
  • FUSAC (Francia – USA Contatti). È un giornale di annunci in inglese molto popolare. Viene pubblicato ogni 2 settimane e lo puoi trovare in molti posti di riunione di gente che parla inglese (pub irlandesi o inglesi, chiese, librerie WHSmith, etc.). Esiste anche un’edizione online: www.fusac.fr  (in inglese e francese)
  • Le Figaro è uno dei giornali francesi di maggior tiratura. Ha una lunga sezione dedicata agli annunci (ha una buona reputazione grazie al suo francese quindi può essere una buona opportunità di fare pratica). Esiste anche un’edizione online: www.lefigaro.fr/immobilier  (solo in francese)
  • Esistono anche molte edizioni locali gratuite piene di annunci. Puoi trovarle al di fuori dei bar, dei negozi, dei fornai. Tieni presente però che molti degli annunci vengono pubblicati da agenzie immobiliari e te ne rendi conto solo chiamando.
  • Controlla le bacheche di annunci nelle scuole di lingua, università e i cartelli affissi per le strade o nei piccoli negozi locali ( épiceries). Ad esempio, a Parigi, le Chiese Americane ( Eglises Americaines: 65, Boulevard d’Orsay e 23, Avenue George V) hanno una bacheca di annunci molto popolare.

3. Siti web: Ci sono molti siti web dedicati alle case. La maggior parte sono gratuiti però in alcuni devi pagare per poter vedere il contatto.

4. Agenzie immobiliari ( Agences immobilières): Se hai dei problemi per trovare casa e se ne hai bisogno urgentemente, puoi contattare un’agenzia immobiliare.

Un’agenzia di solito ha una quota mensile. È più cara di un contatto diretto con il proprietario ma vale la pena se è urgente. La cosa buona di un’agenzia immobiliare è che rende le cose più facili di un contatto diretto con il proprietario. Se, in qualche modo, vieni a sapere che la proprietà è stata disoccupata per un periodo di tempo, cerca di negoziare il prezzo. La cosa peggiore che possa succedere è che non accettino.

5. Usa i servizi di Just Landed: inserisci un annuncio gratis nella nostra sezione degli annunci e usa la nostra ricerca dell’alloggio.

Appuntamenti

Prendi un appuntamento il prima possibile! Più tardi lo prendi (anche se solo di poche ore) più probabilità avrai di trovare l’appartamento già occupato. Vai all’appuntamento ben vestito e preparati a qualsiasi tipo di domande possano farti. Se non sei molto bravo con il francese, cerca di andarci con qualcuno che possa aiutarti. In quanto straniero, devi essere molto convincente.

Potrebbe essere una buona idea andare all’appuntamento con del denaro (o il libretto degli assegni) in mano, soprattutto se l’annuncio è stato pubblicato in un giornale. Naturalmente non devi accettare il primo appartamento che vedi. Cerca di visitare più appartamenti possibile per conoscere il mercato e il prezzo che sei disposto a pagare. Non lasciarti però influenzare dalla concorrenza e firma un contratto solo se ne sei convinto. Dopo aver detto tutto questo, il consiglio migliore è: una volta trovato un buon appartamento, prendilo! Se ci metti molto tempo a deciderti, è probabile che lo perdi.

Molto spesso essere il primo nella lista delle visite, non ti assicura l’appartamento perchè i proprietari sono di solito molto esigenti con gli inquilini, ad esempio in inverno (metà ottobre – metà marzo) gli appartamenti non possono essere abbandonati anche se non paghi l’affitto. Come dato aggiuntivo, il processo dell’abbandono di una casa è di solito molto lungo e complicato, visto che gli inquilini hanno il diritto di fare appello.

A causa della grande domanda e della protezione degli inquilini, i proprietari prendono del tempo per scegliere gli occupanti al fine di minimizzare i rischi per il pagamento dell’affitto e problemi futuri. A volte ti verrà richiesto un documento o un registro ‘dossier’ e il processo di selezione può durare settimane! Le domande che ti faranno potrebbero essere molto più personali che quelle fatte nel tuo paese.

Preparati a queste domande e cerca di portarti dietro questi documenti (e le copie):

  • Il permesso di soggiorno e il passaporto
  • Ricevute dello stipendio (preferibilmente degli ultimi 3 mesi) o qualsiasi altra prova di ingressi, come un contratto di lavoro
  • La tua ultima dichiarazione dei redditi (soprattutto se sei autonomo)
  • Una lettera della tua banca (non lo stato del conto) che dica che sei un buon cliente
  • Una lettera dei tuoi genitori (se sei studente) o un’ altra garanzia

Un buon consiglio prima di prendere un appartamento è visitare la zona di giorno e di notte per vedere com’è e domandare ai vicini. Le zone tranquille di giorno possono diventare zone rumorose di notte se ci sono bar vicino. Al contrario, zone tranquille di notte possono essere orribili durante il giorno se c’è traffico o lavori.

Ulteriori letture

Quest'articolo è stato d'aiuto?

Vuoi mandarci commenti, suggerimenti o domande su questo tema? Scrivici qui: