Trasferirsi nel nuovo appartamento

Cosa fare?

Quando ti trasferisci nel tuo nuovo appartamento dovrai organizzare alcune cose. Questo articolo ti aiuterà ad iniziare.

Trasferirsi nel nuovo appartamento

Assicurazione sulla casa

La legge francese richiede all’inquilino un’assicurazione sulla casa in caso di danni alla proprietà ( assurance d’habitation): per questo, ti consigliamo di farla il prima possibile. Se usi la stessa agenzia dell’inquilino precedente, chiedi al proprietario se conserva una copia e chiama per farti dare il prezzo e poter inviare l’assegno.

Un’assicurazione multi-rischio copre i danni contro gli incendi, inondazioni ed esplosioni. Da lì potrai scegliere varie opzioni tra cui responsabilità civile ( responsabilité civile), che assicura gli inquilini contro i furti (tu definisci il valore dell’inventario), etc.

Tutto è soggetto ai termini e alle condizioni del contratto. I contratto comuni sono annuali con rinnovamento automatico. Molto probabilmente sarai obbligato ad avvertire con 2-3 mesi di anticipo per cancellare il contratto. L’assicurazione di norma si paga in anticipo per l’anno intero o ogni 3 mesi. Nel caso di cancellazione prima del termine previsto, potrai ricevere la parte non utilizzata.

Tasse locali

Quasi tutte le persone che vivono in Francia devono pagare le tasse locali ( taxe d’habitation). Dovrai registrarti al comune o municipio ma il proprietario lo fa regolarmente perchè paga la tassa sulla proprietà ( taxe foncière).

La taxe d’habitation viene pagata annualmente da ogni persona che vive nella proprietà dal 1 gennaio. Questo significa che se ti trasferisci il 2 gennaio non dovrai pagare questa tassa fino all’anno successivo. Riceverai un avviso di pagamento ad ottobre e le tasse devono essere pagate entro il 15 dicembre.

La quantità delle tasse varia a seconda delle dimensioni della casa ed il livello di spese a carico del comune, dipartimento o autorità regionali. Deve aggirarsi intorno al costo dell’affitto o meno.

Elettricità e gas

I servizi di elettricità e gas sono gestiti da 2 compagnie pubbliche: EDF ( Électricité de France) e GDF ( Gas de France). I clienti trattano con i loro uffici comuni (EDF GDF Services) e ricevono una sola fattura EDF/GDF per le spese di gas ed elettricità ogni 2 mesi.

Se il tuo alloggio ha già installazioni di gas e elettricità (quasi sicuramente), dovrai andare presso l’ufficio EDF/GDF più vicino e i servizi verranno installati in 1 o 2 giorni. Il servizio di connessione avrà un costo di circa €15. Entrambe le compagnie hanno dei siti web molto utili (solo in francese):

Puoi anche chiamare il numero nazionale di attenzione al cliente:

  • EDF: 0 810 126 126 (tariffa locale)
  • GDF: 0 810 140 150 (tariffa locale)

La presa della corrente elettrica è la stessa degli altri paesi europei: 220/240V e 50Hz. Il gas è relativamente economico in Francia e la fattura del riscaldamento elettrico in inverno può essere 2 o 3 volte più cara che una di gas.

Connessione di telefono e gas

France Telecom, il monopolio dello stato, è l’unico provider di telefonia fissa. Tuttavia, per tutti gli altri servizi di telefonia (chiamate locali, nazionali, internazionali, internet, etc.) esiste un gran numero di alternative. Poichè questa è un’area in cui puoi risparmiare molti soldi, abbiamo dedicato una sezione a parte alle telecomunicazioni, dove troverai informazioni riguardanti la tv via cavo e le connessioni ad internet a banda larga.

Raccolta e riciclaggio spazzatura

La raccolta della spazzatura viene pagata con le tasse locali. Di norma è fatta giornalmente nelle grandi città e 2-3 volte a settimana. I palazzi con gli appartamenti hanno di solito una zona adibita alla spazzatura con un deposito per il riciclaggio. I contenitori per il riciclaggio del vetro si possono trovare nei supermercati e nei luoghi pubblici.

Tirare rifiuti pericolosi (chimici, batterie, olio per l’auto) nella spazzatura normale è vietato dalla legge. I comuni e molti supermercati hanno appositi spazi per le batterie usate. I rifiuti dei medicinali possono essere lasciati nelle farmacie. All’olio per le auto ci pensano le officine dei meccanici.

Mobili ed elettrodomestici

Si possono comprare in molte catene di negozi, da ipermercati (che offrono soluzioni economiche per molti articoli) a specialisti come i negozi di arredamento, elettrodomestici, tappeti, fai da te, etc.

Se il tuo presupposto è basso, ti consigliamo di fare un giro tra i negozi di seconda mano (soprattutto per frigoriferi e lavatrici) o di fare un giro per le strade. Molte persone lasciano i mobili e elettromestici usati o vecchi nelle strade perchè è difficile venderli se ne hanno già comoprato di nuovi o se si stanno trasferendo. A volte puoi trovare mobili decenti di ogni tipo, elettrodomestici in funzione, gratis.Un membro di Just Landed arredò il 60% del suo appartamento in questo modo, addirittura con una lavastoviglie di 3 anni con dentro il manuale!

Assicurazione sulla casa

La legge francese richiede all’inquilino un’assicurazione sulla casa in caso di danni alla proprietà ( assurance d’habitation): per questo, ti consigliamo di farla il prima possibile. Se usi la stessa agenzia dell’inquilino precedente, chiedi al proprietario se conserva una copia e chiama per farti dare il prezzo e poter inviare l’assegno.

Un’assicurazione multi-rischio copre i danni contro gli incendi, inondazioni ed esplosioni. Da lì potrai scegliere varie opzioni tra cui responsabilità civile ( responsabilité civile), che assicura gli inquilini contro i furti (tu definisci il valore dell’inventario), etc.

Tutto è soggetto ai termini e alle condizioni del contratto. I contratto comuni sono annuali con rinnovamento automatico. Molto probabilmente sarai obbligato ad avvertire con 2-3 mesi di anticipo per cancellare il contratto. L’assicurazione di norma si paga in anticipo per l’anno intero o ogni 3 mesi. Nel caso di cancellazione prima del termine previsto, potrai ricevere la parte non utilizzata.

Tasse locali

Quasi tutte le persone che vivono in Francia devono pagare le tasse locali ( taxe d’habitation). Dovrai registrarti al comune o municipio ma il proprietario lo fa regolarmente perchè paga la tassa sulla proprietà ( taxe foncière).

La taxe d’habitation viene pagata annualmente da ogni persona che vive nella proprietà dal 1 gennaio. Questo significa che se ti trasferisci il 2 gennaio non dovrai pagare questa tassa fino all’anno successivo. Riceverai un avviso di pagamento ad ottobre e le tasse devono essere pagate entro il 15 dicembre.

La quantità delle tasse varia a seconda delle dimensioni della casa ed il livello di spese a carico del comune, dipartimento o autorità regionali. Deve aggirarsi intorno al costo dell’affitto o meno.

Elettricità e gas

I servizi di elettricità e gas sono gestiti da 2 compagnie pubbliche: EDF ( Électricité de France) e GDF ( Gas de France). I clienti trattano con i loro uffici comuni (EDF GDF Services) e ricevono una sola fattura EDF/GDF per le spese di gas ed elettricità ogni 2 mesi.

Se il tuo alloggio ha già installazioni di gas e elettricità (quasi sicuramente), dovrai andare presso l’ufficio EDF/GDF più vicino e i servizi verranno installati in 1 o 2 giorni. Il servizio di connessione avrà un costo di circa €15. Entrambe le compagnie hanno dei siti web molto utili (solo in francese):

Puoi anche chiamare il numero nazionale di attenzione al cliente:

  • EDF: 0 810 126 126 (tariffa locale)
  • GDF: 0 810 140 150 (tariffa locale)

La presa della corrente elettrica è la stessa degli altri paesi europei: 220/240V e 50Hz. Il gas è relativamente economico in Francia e la fattura del riscaldamento elettrico in inverno può essere 2 o 3 volte più cara che una di gas.

Connessione di telefono e gas

France Telecom, il monopolio dello stato, è l’unico provider di telefonia fissa. Tuttavia, per tutti gli altri servizi di telefonia (chiamate locali, nazionali, internazionali, internet, etc.) esiste un gran numero di alternative. Poichè questa è un’area in cui puoi risparmiare molti soldi, abbiamo dedicato una sezione a parte alle telecomunicazioni, dove troverai informazioni riguardanti la tv via cavo e le connessioni ad internet a banda larga.

Raccolta e riciclaggio spazzatura

La raccolta della spazzatura viene pagata con le tasse locali. Di norma è fatta giornalmente nelle grandi città e 2-3 volte a settimana. I palazzi con gli appartamenti hanno di solito una zona adibita alla spazzatura con un deposito per il riciclaggio. I contenitori per il riciclaggio del vetro si possono trovare nei supermercati e nei luoghi pubblici.

Tirare rifiuti pericolosi (chimici, batterie, olio per l’auto) nella spazzatura normale è vietato dalla legge. I comuni e molti supermercati hanno appositi spazi per le batterie usate. I rifiuti dei medicinali possono essere lasciati nelle farmacie. All’olio per le auto ci pensano le officine dei meccanici.

Mobili ed elettrodomestici

Si possono comprare in molte catene di negozi, da ipermercati (che offrono soluzioni economiche per molti articoli) a specialisti come i negozi di arredamento, elettrodomestici, tappeti, fai da te, etc.

Se il tuo presupposto è basso, ti consigliamo di fare un giro tra i negozi di seconda mano (soprattutto per frigoriferi e lavatrici) o di fare un giro per le strade. Molte persone lasciano i mobili e elettromestici usati o vecchi nelle strade perchè è difficile venderli se ne hanno già comoprato di nuovi o se si stanno trasferendo. A volte puoi trovare mobili decenti di ogni tipo, elettrodomestici in funzione, gratis.Un membro di Just Landed arredò il 60% del suo appartamento in questo modo, addirittura con una lavastoviglie di 3 anni con dentro il manuale!

Ulteriori letture

Quest'articolo è stato d'aiuto?

Vuoi mandarci commenti, suggerimenti o domande su questo tema? Scrivici qui: