Impresa

Come creare un’impresa o lavorare da autonomo

La Francia è famosa per il suo grande settore pubblico e la sua amministrazione burocratica rigida. Tuttavia, negli ultimi anni, ci sono state molte iniziative per incoraggiare la creazione d’imprese e il lavoro autonomo.

Gli incentivi includono legislazioni semplificate, agevolazioni fiscali, sussidi e concessioni. Per uno straniero, creare un’impresa o lavorare da autonomo in Francia può risultare più semplice che ottenere un permesso di lavoro per lavorare da dipendente.

Ci sono molte leggi che hanno lo scopo di accelerare lo sviluppo di piccole e medie imprese e del lavoro autonomo in Francia. Una delle più recenti è la legge sulle società innovatrici (Young Innovative Company,YIC). Una YIC appartiene alla categoria PMI (Piccole e Medie Imprese), che investe il 15% o più del loro budget in Ricerca e Sviluppo (R&S). Queste imprese possono beneficiarsi dell’:

  • Esonero delle tasse sociali per tutti gli impiegati che hanno investito in progetti di R&S per 8 anni
  • Esonero delle tasse aziendali per 8 anni
  • Esonero delle tasse di reddito per i primi 3 anni di profitto e al 50% nei seguenti 2 anni fino a €100.000

C’è anche un’agenzia nazionale (CFE, Centre de Formalités des Entreprises) che offre aiuto alla creazione dell’impresa.

Categorie autonome

In quanto autonomo, rientrerai probabilmente in una delle seguenti categorie:

  • Freelance ( profession libérale): per professionisti come consulenti, traduttori, dottori, avvocati, architetti, etc. che lavorano senza impiegati (eccetto la segretaria o l’assistente)
  • Artigiani ( artisan): per artigiani o professionisti di lavori manuali come idraulici, elettricisti, etc. Se hai intenzione di assumere personale o fare un investimento significativo, è meglio considerare la creazione di un’impresa
  • Commercianti ( Commerçant): negozianti, commercianti, etc.

Tipi di imprese

Se vuoi creare un’impresa, hai la scelta di 20 tipi di diverse strutture. Le più importanti sono le seguenti:

  • Impresa individuale ( IE, entreprise individuelle): struttura semplice, con una persona, senza richieste di capitale e amministrazione semplice
  • Associati ( SNF, Société en Nom Collectif) minimo di 2 soci, con un minimo di capitale richiesto.
  • Società a responsabilità limitata ( SARL, Société à Responsabilité Limitée):è la struttura più comune per le piccole e medie imprese, tra 2 e 50 azionisti. C’è anche una versione per singolo ( EURL, Entreprise Unipersonnelle à Responsabilité Limitée). Non c’è un minimo di capitale richiesto (che significa che puoi creare un’impresa con 1 euro!).
  • Società Anonima ( SA, Societé Anonyme): à la struttura più comune per le grandi imprese. Minimo 7 azionisti e capitale di €37.000. Metà del capitale va dato in contanti (o simili) nel momento della creazione e il resto nei successivi 5 anni. Inoltre, c’è una struttura a singolo azionista ( SASU, Société par Actions Simplifiée unipersonnelle) e 1 su due a 7 azionisti ( SAS, Société par Actions Simplifiée). Entrambe con lo stessa quantità di capitale richiesto.
  • Ufficio Marketing ( Bureau de Liaison): è usata principalmente dagli stranieri che iniziano un’impresa in Francia. Puoi usarla per attività relazionate al marketing e al business, ma non al commercio.
  • Succursale ( Succursale): è un ufficio secondario di una grande compagnia, che può portare avanti gli affari per conto della grande compagnia.

Dove trovare più informazioni

Informazioni complete sulla creazione d’impresa in Francia viene offerta dall’APCE ( Agence Pour la Création d’Entreprise), l’Agenzia per la Creazione d’Impresa (http://www.apce.fr/ ). Include informazioni sulla struttura legale, sistemi fiscali, procedure per la creazioni d’impresa, aspetti della previdenza sociale, aiuti finanziari e assistenza disponibili. Il sito web ha parti anche in inglese, tedesco e spagnolo.

Un’altra buona fonte di informazioni sono le Camere di Commercio e Industria, organizzazione particolarmente attive in Francia. Il sito francese principale della CCI è solo in francese (http://www.cci.fr/ ). Molte CCI regionali hanno il loro proprio sito web. Un buon esempio è quella di Parigi (www.ccip.fr ), disponibile in francese e in inglese. Il sito ha informazioni sulla creazione d’impresa e offre consigli pratici.

Ulteriori letture

Quest'articolo è stato d'aiuto?

Vuoi mandarci commenti, suggerimenti o domande su questo tema? Scrivici qui: