Riconoscimento dei diplomi

Occorre una traduzione ufficiale?

In alcuni settori, è di vitale importanza avere il riconoscimento dei tuoi studi per esercere la tua professione. A seconda della regolamentazione, approvata dalla UE, che vige sulla tua professione esistono 2 casi: regolata e non regolata.

Riconoscimento dei diplomi

Professioni non regolate

In questo caso, qualsiasi persona può svolgere il lavoro e saranno l’esperienza e le caratteristiche del candidato a convincere o meno il datore di lavoro. I certificati di studio emessi dal Ministero della Pubblica Istruzione francese attraverso gli uffici educativi (una volta residente in Francia) potranno essere usati per dare informazioni al datore di lavoro ma non avranno validità legale.

Professioni regolate

Professioni gestite da una direzione settoriale (dottori, infermieri, ostetriche, chirurghi veterinari, farmacisti e architetti): i cittadini della UE con diploma del loro paese possono esercere la loro professione in uno qualsiasi degli stati membri della UE, anche se, a seconda della professione, si potrebbe aver bisogno di una certificazione delle qualifiche emessa dalla propria associazione professionale. Se sei un cittadino membro della UE, controlla il tutto con la tua associazione professionale o con la corrispondente francese.

Professioni non gestite da una direzione settoriale: queste professioni richiedono una formazione specificatamente francese. Sono relative al settore della salute, legale, architettura, trasporti, etc. In questo caso, il diploma dev’essere riconosciuto da un corpo ufficiale. Per ulteriori informazioni, contattate il dipartimento di Governo o l’associazione professionale corrispondente (es.: architetti www.architectes.org ; avvocati www.paris.barreau.fr ; medici www.conseil-national.medecin.fr  ).

Puoi avere maggiori informazioni rivolgendoti alla Camera di Commercio e Industria Francese (CCI) presente nel tuo paese e/o in Francia, nella città in cui risiedi (dati di contatto della CCI francese sul sito web: www.cci.fr ).

Professioni non regolate

In questo caso, qualsiasi persona può svolgere il lavoro e saranno l’esperienza e le caratteristiche del candidato a convincere o meno il datore di lavoro. I certificati di studio emessi dal Ministero della Pubblica Istruzione francese attraverso gli uffici educativi (una volta residente in Francia) potranno essere usati per dare informazioni al datore di lavoro ma non avranno validità legale.

Professioni regolate

Professioni gestite da una direzione settoriale (dottori, infermieri, ostetriche, chirurghi veterinari, farmacisti e architetti): i cittadini della UE con diploma del loro paese possono esercere la loro professione in uno qualsiasi degli stati membri della UE, anche se, a seconda della professione, si potrebbe aver bisogno di una certificazione delle qualifiche emessa dalla propria associazione professionale. Se sei un cittadino membro della UE, controlla il tutto con la tua associazione professionale o con la corrispondente francese.

Professioni non gestite da una direzione settoriale: queste professioni richiedono una formazione specificatamente francese. Sono relative al settore della salute, legale, architettura, trasporti, etc. In questo caso, il diploma dev’essere riconosciuto da un corpo ufficiale. Per ulteriori informazioni, contattate il dipartimento di Governo o l’associazione professionale corrispondente (es.: architetti www.architectes.org ; avvocati www.paris.barreau.fr ; medici www.conseil-national.medecin.fr  ).

Puoi avere maggiori informazioni rivolgendoti alla Camera di Commercio e Industria Francese (CCI) presente nel tuo paese e/o in Francia, nella città in cui risiedi (dati di contatto della CCI francese sul sito web: www.cci.fr ).

Ulteriori letture

Quest'articolo è stato d'aiuto?

Vuoi mandarci commenti, suggerimenti o domande su questo tema? Scrivici qui: